giovedì 4 marzo 2010

Treccia brioche salata

E' una treccia molto versatile che si adatta sia a preparazioni dolci che salate. L'impasto è semplice, non richiede particolari accorgimenti perchè non è ricchissimo di grassi o zucchero quindi si incorda bene velocemente. Il giorno seguente la preparazione rimane morbida e gustosa quasi come appena fatta.


Ingredienti:
200 g farina 00
200 g farina manitoba
2 cucchiai di zucchero (3 se si vuole fare dolce)
1 cucchiaino colmo di sale
1 uovo intero + 1 tuorlo per spennellare
1 cubetto di lievito (25 g)
1 bicchiere di latte tiepido (120-130 g circa)
70 g di burro a temperatura ambiente o 70 ml di olio
vaniglia e buccia di arancia o limone se si vuole fare la versione dolce

Ingredienti per farcire:

se la preparate salata:
300 g di ricotta
300 g di fior di latte o scamorza
100 g salame o prosciutto
oppure
verdure ripassate in padella e scamorza
a me piace con ricotta tanto parmigiano e mandorle pelate e tritate.

Se la preparate dolce:
marmellata, nutella o creme di ogni gusto, marzapane e mele ripassate in padella con burro, zucchero e uvetta.

Procedimento:

Sciogliere il lievito nel latte tiepido ed un cucchiaio di zucchero, aggiungere 150 grammi di farina e lavorare bene. far riposare per 30 minuti ed unire gli altri ingredienti lasciando il burro per ultimo. Lavorare molto l'impasto fino a renderlo bello elastico poi stenderlo, piegarlo in due e poi ancora in due come per un fazzoletto e appallottolarlo. Per ottenere un impasto più profumato e più buono bisogna metterlo per almeno 4 ore in frigo ma il risultato è buono anche saltando questo passaggio.
In entrambi i casi l'impasto va lasciato riposare per almeno un'oretta.
A lievitazione avvenuta stenderlo sulla carta da forno formando un ovale, poi fare dei tagli ai due lati lasciando libere le due calotte inferiore e superiore,
farcire lasciando liberi i lati e incrociare le strisce come si fa per la treccia dolce danese.
Lasciare la treccia sulla carta da forno, posizionarla sulla leccarda e lasciarla lievitare per almeno un'altra ora. Spennellare col tuorlo d'uovo ed infornare a 180° per 35 minuti circa.
La versione che si vede in foto è con melanzane, pomodorini, scamorza e scaglie di parmigiano.

Se si vuole fare dolce, bisogna aggiungere un cucchiaio di zucchero in più, un pò di buccia di limone o arancia e della vaniglia.

19 commenti:

iana ha detto...

splendida questa treccia, ti copierò di sicuro prima o poi;)

Fabiana ha detto...

Bellissima!! ha un colore favoloso!! complimenti Fabiana

marsettina ha detto...

già immagino il sapore!

Federica ha detto...

favolosa questa treccia!!! complimenti!

Tina ha detto...

Come ti è venuta bene questa treccia salata. Il sapore poi sarà senz'altro eccellente. Insomma fa proprio un figurone! Brava!

Okkidigatta ha detto...

Che favolosa sta treccia ....te la copio .... e presto andra fatta ..... un abbraccio ...^_^

Maurina ha detto...

Buona buona! In questo momento mi andrebbe una fettona in versione salata, visto che ci avviciniamo a mezzogiorno... Mi piace anche l'intreccio che ho gia' visto ma che non ho mai provato a fare. Grazie per la ricettina. Maura

SUSY ha detto...

Perfetta!!! Complimenti!!
Una tua treccia già l'ho provata, è stato un successo, devo controllare se è la stessa!!!

briossa ha detto...

Si, Susy, è quella e la foto della tua è la foto della treccia tagliata nella ricetta sul ricettario.

SUSY ha detto...

Ok Rita grazie!!
La devo rifare quanto prima!

MªJose-Dit i Fet ha detto...

Que buenas fotos para explicar como se hace la trenza, me ha encantado tu receta, un beso

Giuky ha detto...

ogni tua ricetta è davvero squisita..per non parlare di questa treccia da provare al più presto!:)
complimenti!:)

marsettina ha detto...

http://sempreincucinaconallegria.blogspot.com/2010/03/150000-visite-e-annuncazio.html#comments
spero tu voglia partecipare briossa

Alessandra ha detto...

Ciao! Complimenti per il tuo blog, è molto bello!
a presto,
Alessandra

Patricia ha detto...

Ma che bella e buona con il ripieno salato!! ci vuole una certa abilità ma ci proverò!!
Buon WE
Patricia

Chicca ha detto...

Ovviamente è meravigliosa questa treccia non saprò mai farla sono una scarsa. Ma la cosa che mi dispiace e che non scrivi più sigh, spero tu stia bene solo un pò impegnata!

baci baci

iaia ha detto...

Carissima ci sono anch'io,da poco,ma ci cono!Che bella traccia,sei bravissima come sempre....un abbraccio iaia70 del ricettario

giulia pignatelli ha detto...

che bel blog rita, complimenti! anche tu amante dei lievitati? ti ho messa tra i preferiti

Le pellegrine Artusi ha detto...

Una treccia veramente ottima quella che hai preparato, la versione salata è sicuramente quella che più incontra i miei gusti. Bellissimo blog, ti seguiamo, ciao da Simona e Claudia