giovedì 7 gennaio 2010

Struffoli napoletani

A Napoli sono il dolce tipico natalizio insieme ai roccocò.
La ricetta è perfetta e rimangono friabili per molti giorni senza indurire.

Ingredienti per l'impasto:

500 gr. circa di farina (dipende dalla grandezza delle uova)
3 uova intere
3 tuorli
100 gr. di zucchero
120 gr. di burro
2 cucchiai di olio
un cucchiaino abbondante di sale
un pizzico di bicarbonato o di lievito per dolci o di ammoniaca
una tazzina di anice o grappa
un pò di buccia d'arancia grattugiata
vanillina
olio di arachidi abbondante per friggere

Per la glassatura:

400 gr. di miele
2 cucchiai di zucchero
buccia d'arancia e/o limone grattugiata
vanillina

Per decorare:

confettini colorati
frutta candita

Procedimento:

Unire l'agente lievitante scelto alla farina e con essa fare una fontana sulla spianatoia.
Mettere al centro del cratere tutti i primi ingredienti e lavorare fino ad ottenere un impasto liscio. Se fosse necessaria ancora un pò farina aggiungerla senza timore. Lasciare riposare coprendo con uno strofinaccio per circa 30 minuti.
Con il matterello stendere l'impasto nello spessore di 6-7 mm e tagliare delle strisce tipo tagliatelle. Infarinare molto e poi dalle tagliatelle tagliare tanti cubetti che in cottura diverranno tondi con la lievitazione.
Riscaldare l'olio e friggere gli struffoli ben scrollati della farina in eccesso e pochi per volta avendo curare di rigirarli continuamente con la schiumarola. Questa operazione richiede pazienza e soprattutto tanto olio perchè ogni 4-5 calate bisogna cambiare l'olio in quanto tendono a formare tanta, tanta indomabile schiuma.
Versare il miele in una pentola che possa contenere tutti gli struffoli, aggiungere lo zucchero,la vaniglia e la buccia di arancia. Appena si formerà la schiuma tuffarvi gli struffoli e rigirarli con vigore nel miele caldo.
Versare subito il tutto su dei piatti da portata, decorare velocemente con i confettini e la frutta candita e...tenerli in casa, ben nascosti senza mai commettere l'errore(ma tanto questo errore si commette) di farli assaggiare ad amici, parenti o altri perchè l'anno seguente di sicuro bisogna raddoppiare se non triplicare le dosi perchè sono perfetti.





4 commenti:

marsettina ha detto...

deliziosi!

Simoncina ha detto...

fantastici, io li adoro!

roxy ha detto...

wauuuuuuuuuuuuuu

roxy ha detto...

wauuuuuuuuuuuuuu