giovedì 20 gennaio 2011

Timballo di anellini siculo-partenopeo

Questa è una mia versione fatta con ingredienti che trovo nella mia città. La mia amica Antonella D'amico mi ha svelato il trucco dell'uovo e mi ha detto di aggiungere del finocchietto al ragù.
I siciliano aggiungono formaggi diversi ed avranno delle loro versioni familiari o altri trucchi e per questo motivo il mio timballo è siculo-partenopeo e non è d.o.c.

Ingredienti:

Per il ragù

2 litri di passata di pomodoro
500 g. di tritato di manzo ma anche misto a maiale
una cipolla
basilico
un bicchiere di vino bianco
olio extravergine di oliva
finocchietto opzionale

Per farcire

mezza cipolla
200 g. di piselli freschi o un barattolo
olio extravergine di oliva
300 g. di scamorza
200 g. di caciocavallo tritato
50 g. di parmigiano grattugiato
3 melanzane tagliate a dadini e fritte
1 uovo
un pizzico di pepe se gradito

Per lo stampo

2 melanzane tagliate a fette e fritte
una noce di burro
pane grattugiato

Pasta:

500 g, di anellini siciliani

Procedimento:

Rosolare la cipolla e la carne, bagnare col vino ed aggiungere il pomodoro. Salare e lasciar cuocere a fuoco lento per 3-4 ore. Dopo 3 ore mettere il basilico.
In un altro tegame rosolare la cipolla, aggiungere i piselli con un bicchiere d'acqua e farli cuocere per 20-30 minuti.
Imburrare uno stampo a ciambella, spolverarlo con il pane grattugiato e farvi aderire le fette di melanzane fritte.
Cuocere gli anellini la metà del tempo indicato dalla casa produttrice, condirli abbondantemente col ragù (conservarne qualche mestolo per il servizio), i piselli, i formaggi, le melanzane a dadini, l'uovo sbattuto e il pepe. Versare tutto nello stampo, spolverare di pane grattugiato ed infornare a 180° gradi per una mezz'oretta.
Lasciare intiepidire, capovolgere su un piatto largo e irrorare con il restante ragù bello caldo.





6 commenti:

Dora ha detto...

io questo l'ho provato in prima persona, è buonissimooooooooooooooooo

Sabrine d'Aubergine ha detto...

Quante cose si imparano a girare per blog altrui... io questo tipo di pasta non l'ho mai provato. E non mi sarebbe mai venuto in mente di usarlo in un timballo...

Sabrine

Aurore ha detto...

ciao, carino il tuo blog, se vuoi fare un giro nel mio...

emanuela ha detto...

Rita, è un'opera d'arte!

iaia ha detto...

E' davvero strepitoso!!!l'ho mangiato una volta cucinato da un siciliano....grazie per essere passata a trovarmi...un abbraccio!
Iaia

ChefPepe ha detto...

Che meraviglia!!!! Lo voglio fare... sembra bella impegnativa come preparazione però...spero di riuscirci!!! Complimenti